Yamaha R3 Cup - 3° Tappa
10 giugno 2018 // Racing // R3 Cup
Yamaha R3 Cup - 3° Tappa
Il terzo round prosegue a Vallelunga

KEVIN ARDUINI CONQUISTA IL ROUND CAPITOLINO, SECONDO GRADINO PER GIOVANNI GRIANTI E TERZO EUGENIO GENERALI

 

Giro di boa per la Yamaha R3 cup a Vallelunga, dove la competizione viene alternata ai momenti di aggregazione e divertimento.

 

Il 9 e 10 giugno all’autodromo Piero Taruffi di Vallelunga si è svolto il terzo round della Yamaha R3 cup all’interno della Coppa Italia FMI.

 

Il week end di gare del monomarca 300 di casa Iwata si è aperto con una giornata intensa di prove libere, dove in pista è scesa anche la scuola racing Yamaha di AG Motorsport Italia, da anni punto imprescindibile e mèntore di tante nuove leve che vestono il blu a tre diapason fino al mondiale SBK.

 

La grande armonia del numerosissimo gruppo di oltre 40 piloti, crea un’atmosfera sportiva di grande livello. Al cancello d’ingresso una fila lunghissima di YZF-R3 in allestimento trofeo e tutte nella medesima configurazione, che aspettano il via per entrare in qualifica 1.

 

Il gruppo del team Gradara Corse parte fortissimo con un gioco di squadra e piazza nelle prime posizioni Andrea Longo, Francesco Prioli e Giovanni Grianti. Ma Jacopo Facco (motoxracing) vuole recuperare e lo fa con il miglior giro della Q1 in 1’52”175 seguito dal suo più diretto avversario Emanuele Vocino (FM moto) in 1’52”766 ed Eugenio Generali (AG racing) che chiude la triade più veloce con 1’53”341.

 

La seconda qualifica rispecchia la prima ma Eugenio Generali si avvicina a solo un decimo da Facco ed Emanuele Vocino (FM moto) scalza dalla prima fila Kevin Arduini. Nei primi 10, sono racchiusi in poco piu’ di un secondo una decina di piloti, sintomo di grande crescita gara dopo gara.

 

Una griglia affollata di ombrelli Yamaha Racing, visiere socchiuse ed occhi concentrati verso la profondità della pista, le termocoperte nascondo le performanti gomme Pirelli scelte dagli organizzatori e Yamaha per garantire ai piloti  il massimo risultato nelle prestazioni e sicurezza.

 

Prima gara in programma, alle 9,50 le condizioni sono ottime ed il pubblico sa di poter assistere ad un grande spettacolo. Si spengono i semafori ed Andrea Longo è il piu’ veloce, seguito da Jacopo Facco, Eugenio Generali, e in coda altri otto piloti. Dopo alcuni giri carichi di sorpassi e staccate paurose, sette piloti si avvantaggiano. Facco ed Arduini davanti, in fase di attacco Giacomo Mora (pilota proveniente dalla Yamaha R125 cup), mentre Generali studia le traiettorie degli avversari, seguono i compagni di squadra Grianti e Prioli mentre Vocino cerca di recuperare.

 

Facco tenta di andarsene ma Arduini e compagni non mollano. All’ultimo giro è Arduini a prendere in mano la situazione e a rompere gli indugi. Con un giro perfetto si presenta primo alla Campagnano e ci arriverà a denti stretti fino alla curva Roma, dove Jacopo Facco sfrutta la scia e lo batte per 20 millesimi. Dietro Grianti ha la meglio su Generali e Vocino, seguiti da Francesco Prioli e Giacomo Mora. Matteo Porretta passa la bandiera del traguardo in solitaria mentre dietro sopraggiunge in bagarre il gruppetto con Andrea Longo, Sergio Arena (VR3 racing) e Alessandro Calgàro (Alex racing team). 

 

Alle loro spalle non è mancato lo spettacolo, suspance ed adrenalina anche tra le classifiche speciali.

 

Sabrina della Manna (Gradara Corse) gioca in casa e trova il ritmo perfetto per difendere la prima posizione nella classe femminile, alle sue spalle non molla un attimo Roberta Ponziani (Mariani Performance) che consolida il secondo gradino, completa il podio Melodie Coignard (Jacky ONDA) che a tre giri dalla bandiera a scacchi le si stacca una “saponetta” dalla tuta ed è costretta ad una guida “in prudenza”. 

 

Una nota di merito per Matteo Ferrari (team Cast14) e Gregorio Golinelli (team D&G), giovani esordienti che hanno dimostrato di applicare con impegno il metodo e le nozioni impartite dal tutor della scuola di AG Motorsport Italia durante le sessioni in pista all’interno dei turni di prove libere e durante la teoria, un grande lavoro concentrato in poche sessioni tra allievo ed istruttore che hanno dato ottimi riscontri al cronometro, fino ad otto secondi dal loro primo tempo in pista a Vallelunga.

 

La classifica diventa rovente ai fini del campionato, inflitta dal direttore di gara a Jacopo Facco (il quale ha esposto ricorso) per una penalità di cinque posizioni che lo farà slittare al settimo posto nel referto ufficiale di gara, ed una squalifica legata al peso per Luca Seren Rosso (team Rosso e Nero).

 

A Vallelunga i risultati del 3° round sono i seguenti:

 

CLASSIFICA ASSOLUTA: 1° Kevin Arduini – 2° Giovanni Grianti – 3° Eugenio Generali.

 

CLASSIFICA FEMMINILE: 1° Sabrina della Manna – 2° Roberta Ponziani – 3° Melodie Coignard

 

CLASSIFICA JUNIOR: 1° Eugenio Generali – 2° Emanuele Vocino – 3° Francesco Prioli

 

CLASSIFICA SENIOR: 1° Kevin Arduini – 2° Giovanni Grianti – 3° Jacopo Facco

 

CLASSIFICA SPORT: 1° Sergio Arena – 2° Alessandro Calgàro – 3° Roberta Ponziani

 

La situazione in classifica generale vede: Emanuele Vocino in testa con 46 punti, Kevin Arduini secondo con 43 punti ed Eugenio Generali con 41 punti.

 

Prossimo appuntamento della Yamaha R3 cup fissato per il 1° luglio al Mugello con doppia gara.