Yamaha Motor Europe filiale Italia in crescita nel 2017.
15 gennaio 2018 // Mondo Yamaha
Yamaha Motor Europe filiale Italia in crescita nel 2017.
La casa dei Tre Diapason chiude con un +7%.
Yamaha Motor Europe fliale Italia segna con un +7% la chiusura del 2017, che equivale a 31.000 unità, riferito al totale vendite.
 
"Abbiamo chiuso il quarto anno consecutivo di crescita rafforzando i nostri asset, non solo una gamma completa e competitiva pronta a soddisfare ogni motivazione d'acquisto, ma una rete di concessionari preparata e in grado di offrire una serie di servizi completi che si consolideranno con la prima assicurazione kasko in Italia e pacchetti di manutenzione, il tutto per offrire ai nostri Clienti la migliore esperienza possibile", dichiara Andrea Colombi, country manager di Yamaha Motor.
 
Ottimi sono stati i risultati dei nuovi modelli:  TMAX si riafferma leader del suo segmento nonostante gli attacchi dei concorrenti con un +8% e 4.164 unità. La prima serie uscì nel 2000 e da quel momento è stato leader indiscusso. All'epoca fu una rivoluzione, capace di stupire un target eterogeneo, che non si accontentava della indispensabile maneggevolezza per la mobilità urbana, ma voleva anche la sportività.
Il nuovo XMAX 300, un prodotto innovativo e che si è distinto per il design e le dotazioni elettroniche di serie mai viste prima su uno scooter di media cilindrata, ha venduto più di 5.300 unità solo negli ultimi 7 mesi del 2017.
La conferma della competitività e dell'apprezzamento della nostra vasta gamma è arrivato dalle crossover con i modelli Tracer 900 e 700 dove emozione fa rima con versatilità totale.  Al secondo posto la voglia di adrenalina celebrata con la nuova MT-09.